Stemma CFL group 2001
CFl site - Pierino pag. 3!!

Pierino viene mandato dal padre a comprare una camicia gialla non troppo gialla ma gialla alla camiceria. Pierino dice al negoziante:
"Mio padre vuole una camicia gialla non troppo gialla ma gialla"
E lui gli risponde "Dici a tuo padre che gli faccio un culo rosso non troppo rosso ma rosso!!"


Pierina entra in casa dalla mamma:
- Mamma... mamma, io posso rimanere incinta?
- Ma no Pierina, hai solo dieci anni!
La bambina riesce in giardino:
- OK ragazzi, possiamo continuare…


Ad una festa da ballo i genitori portano anche Pierino il quale, visto che si annoiava decise di invitare a ballare una splendida ragazza mora:
"Signorina posso avere l'onore di ballare con lei?"
"Oh, guarda che sfrontatezza... io non ballo con i bambini!!"
"Oh mi scusi... non pensavo che fosse incinta!"


La maestra viene incaricata dal medico scolastico di informarsi sulle malattie avute dai suoi alunni. Quando tocca a Pierino che, come al solito è distratto: "Pierino, hai fatto il morbillo..?"
"Mi scusi, signora maestra, ma non avevo capito che fosse per oggi..!"


Pierino alla maestra: "Maestra, maestra, lo sa che ieri ho visto le stelle con il microscopio del mio papà?!" 
"Ma no, Pierino, ti stai sbagliando, non puoi aver visto le stelle con il microscopio!"
"No, no, le assicuro che le ho viste!"
"E come hai fatto?" chiede la maestra incuriosita.
"Ci sono andato a sbattere contro!"


Messa di Natale. Durante la predica il parroco guarda in basso verso Pierino e gli grida:
"E tu...figliolo, sei un soldato dell'esercito del Signore..?"
"Certo...!" risponde Pierino
"E allora- continua il prete - Perché ti si vede soltanto a Natale..?"
E Pierino molto prontamente: "Ci crede se le dico che io faccio parte dei Servizi Segreti?!"


Pierino domanda al padre che comodamente seduto in poltrona sta leggendo il giornale: "Papà,..papà, come mai gli scapoli sono di solito "magri" e gli sposati spesso sono "grassi"?".
Il papà, sollevando lo sguardo dal giornale, risponde: "Vedi Pierino...lo scapolo, la sera rientrando a casa, apre il frigorifero e non trovando niente di buono, va a letto. Lo sposato, invece, rientrando a casa, guarda quello che c'è dentro al letto...e poi va in cucina ed apre il frigorifero...!!"


Pierino dice alla sorella:
"Sai che i nostri vicini sono ricchissimi, hanno pure i cessi d'oro..!"
Lei: "Non ci credo!"
E Pierino: "Vieni a vedere!"
Suonano alla porta dei vicini, apre la signora che appena vede Pierino grida al marito: "Cesare corri...ce sta quello che t'ha cacato nel trombone!!"


Pierino ad un amico: "Lo sai che differenza passa tra l'abominevole uomo delle nevi e l'abominevole donna delle nevi? Un abominevole paio di palle!!"


Il Maestro assegna a Pierino questa tema "La cosa più bella". Pierino svolge il tema con poche parole: "Per me la cosa più bella è quella che hanno davanti le donne". Indignato il Maestro dice a Pierino:
"Vai a casa e domani fatti accompagnare dal babbo.
Il giorno dopo Pierino torna a scuola da solo.
Il Maestro allora gli chiede:
"E tuo padre perché non è venuto?"
"Perché mio padre - risponde Pierino - ha detto che con i finocchi non ci parla..."



E' il giorno del compleanno di Pierino, lui chiede per regalo un gatto tutto nero e i genitori lo accontentano. Pierino decide di chiamarlo "Tutto", questo gatto faceva tutto quello che faceva Pierino. Una mattina Pierino si alza e non lo trova, cerca in tutte le stanze e lo chiama ma senza successo, allora va in camera da letto dei genitori e chiede: "Mamma papà è entrato Tutto?"
E il padre risponde: "No, ne è entrato solo mezzo!"


La mamma di Pierino trova delle figurine porno e dice a Pierino:
"Sono tue queste figurine?"
E lui risponde: "Sì mamma!"
E la mamma: "Vai subito a confessarti!!".
Pierino va in chiesa entra nel confessionale e dice al prete:
"Don ho peccato...ho comprato delle figurine porno!"
E il prete: "Fa vedere"
Pierino sfila le figurine dalla tasca e le mostra al prete e mentre Pierino le fa scorrere, il prete sussurra:
"Ce l'ho, ce l'ho, me manca, ce l'ho, ce l'ho...".


La mamma a Pierino: "Se prendi un bel voto a scuola ti do 10 mila lire".
Il giorno dopo Pierino dice alla mamma: "Ho una bella notizia per te!!"
La mamma: "Hai preso un bel voto?"
Pierino: "No! Hai risparmiato 10 mila lire..."


La maestra chiede a Pierino: "Pierino! Ti sembra il caso di stare sdraiato sul banco?"
"Sono stanco - risponde Pierino - in casa lavo tutto io: i pavimenti, i piatti, i vetri..."
"Ma scusa, e il tuo papà, la tua mamma, tua sorella?",
E Pierino: "Per la verità loro si lavano da soli..."


Giorno di interrogazioni: La maestra entra in classe, guarda gli alunni e esclama severa:
"Pierino vediamo se hai studiato! Dove si trova il Monte Bianco?"
E Pierino: "A pagina 100 del mio libro di geografia!!"


Un giorno la mamma chiede a Pierino:
- Pierino... tu le dici mai le parolacce?
- Io? Io mai mamma!
- E i tuoi amichetti?
- Porca troia!!!


Programma settimanale della pulizia personale di Pierino (bambino pigro e sporcaccione):
- Lunedì: mi lavo le ascelle.
- Martedì: mi lavo i piedi.
- Mercoledì: mi lavo le orecchie.
- Giovedì: mi lavo i denti.
- Venerdì: mi lavo la faccia.
- Sabato: mi lavo le mani.
- Domenica: cambio L'acqua.


Un giorno Pierino chiede alla mamma:
"Mamma, mamma, ma anche Gesù usa il bagno come noi?"
"Beh...può darsi tesoro, perché me lo chiedi?"
"Perché ogni mattina quando papà si alza dal letto e fa per entrare in bagno si mette sempre ad urlare "ma cristo, sei ancora là dentro?"


A scuola. "Pierino, che cosa è accaduto ne 1807..?"
- "Non lo so...Signora Maestra..!"
- "Pierino, devi studiare di piu'..! Nel 1807 è nato Giuseppe Garibaldi. Vediamo se, almeno, sai dirmi che cosa è accaduto nel 1848..!"
- "Certo che lo so..! Nel 1848 Garibaldi ha compiuto quarantuno anni..!"


"Papà che cosa mi daresti se prendessi 10 in matematica?"
"Ti darei 1000 lire, Pierino."
"Bhe, allora dammene solo 500...ho preso 5"


C'e' Pierino sta cercando di convincere la sua compagna di classe:
"Allora Mariangela me la dai?"
"Ti ho detto di no!!"
"Oh via dammela, ti prego!"
"Se non la smetti lo dico alla mamma"
"Perché le me la darebbe?"


Il professore di italiano interroga sui verbi:
"Io sono...Pierino continua tu!"
Pierino continua dicendo "Io sono Tu soni..."
"Sì...e tua sorella balla " continua il professore.


La maestra a scuola interroga per verificare l'acquisizione del verbo mescere da parte dei bambini.
Maestra: "Carlo fammi una frase col verbo mescere..."
Carlo: "La mamma mesce la polenta."
Maestra: "Bravo, vedo che hai studiato!, ora Francesco, provaci tu."
Francesco: "La mamma mesce il sugo."
Maestra: "Ok, va bene. Ora Pierino, falla tu!"
Pierino: "La mamma mi ha comperato le mutande larghe"
Maestra: "E cosa centra col verbo mescere?"
Pierino: "Eh... m'esce 'na palla!"



La maestra in classe sta facendo una lezione di analisi logica.
"Ditemi ragazzi, nella seguente frase: il chirurgo sta operando un malato, dove si trova il soggetto?"
Risponde Pierino: "All'ospedale, signora maestra...!!"


Da un tema di Pierino: giorni fa, passando nella viottola dietro casa mia, ho trovato per terra una cacca giallina e cremosa dall'odore dolciastro: l'ho riconosciuta subito... era del mio amico Gianni, il figlio del pasticcere. Ieri l'altro, invece, ne ho trovata una in una stradina dietro al mercato: era scura, molle e odorava di broccoletti... sono certo che l'aveva fatta il mio carissimo amico Antonio, il figlio del fruttivendolo; infine ieri ne ho vista un'altra scura maleodorante con frammenti di ossicini e cartilagini: anche qui non ho avuto dubbi a riconoscere il mio simpatico e carissimo amico Carlo, figlio del macellaio. Insomma in tutti e tre i casi ho saputo riconoscere i miei grandi amici...Il titolo del tema era: "I veri amici si riconoscono nel bisogno".


Pierino è al banco vicino ai suoi due compagni, quando all'improvviso alla maestra bonazza cadono i fogli dal registro per terra. Tutti si buttano per raccoglierli approfittandone per guardare da sotto la cattedra la maestra. Quando risalgono su, questa dice a uno:
"Tu che cosa sei riuscito a vedere?"
E lui risponde: "Un piede e basta signora maestra!"
"Male...Una settimana di sospensione! E tu che cosa hai visto?"
"La gamba fino al ginocchio!"
"Male...Un mese di sospensione! E tu Pierino? Cosa hai visto?"
"Eee..ehm..eee...meglio se ci rivediamo l'anno prossimo...!"


Il papà di Pierino, al mercato, deve comprare delle pecore: ad una ad una le guarda, le tocca, le palpeggia in ogni parte.
Pierino: "Papà perchè tocchi tutte le pecore in ogni parte del corpo?"
E il papà: "Siccome devo comperarle voglio essere sicuro che siano bene in carne!!"
Allora Pierino risponde: "Allora l'altro giorno il postino voleva comperare la mammae assicurasi che fosse bene in carne!?"


Pierino entra in un negozio.
Pierino: "Vorrei la bandiera dell'Italia, me la dia gialla!"
E il negoziante: "No guarda, ce l'abbiamo solo verde, bianca e rossa!"
Pierino: "Beh me la dia verde!"


Pierino va dai suoi zii e uno di loro gli dice:
"Pierino dimmi un aggettivo che mi descriva"
E Pierino risponde: "si o' scem ra' situazion'"

Barzellette pagina 1 pagina 2 Torna su